• Architetture,  Cloud,  IoT,  Vetrina

    Le 4 ragioni per le quali l’Edge Computing cambierà l’utilizzo del cloud

    Dicono che la vita sia più eccitante quando è portata al limite. Anche per l’infrastruttura IT è così. Avere più potenza di elaborazione “at Edge” del cloud sta cambiando il modo in cui i dispositivi e le applicazioni Internet of Things (IoT) funzionano come sistemi. Comunque i dispositivi periferici devono ancora interagire con i sistemi centrali presenti nel cloud, altrimenti perdono di significato. Edge Computing non significa tagliare la connessione con il cloud. Facciamo un esempio utilizzando una analogia, pensiamo a come un è pilotato un aereo. Un aereo ha molti sensori che inviano dati a una varietà di destinazioni, come la compagnia aerea e il produttore di componenti per…

  • Allenamento,  Salute,  Sport,  Vetrina

    Training alta intensità: la tecnica delle myo-reps

    Per il massimo affaticamento delle fibre muscolari, utilizzare il metodo myo reps sviluppato da Borge Fagerly. È una forma di allenamento rest/pause. Raggiungi l’esaurimento muscolare o avvicinati molto ad esso, quindi esegui quanti più micro-set di 3 ripetizioni possibili con circa 20 secondi di riposo. Quando puoi ottenere solo 2 ripetizioni su un micro-set, fermati. Per Il set iniziale puoi usare qualsiasi numero di ripetizioni da 6 a 20. Per la forza, prova 6 ripetizioni. Inizia facendo il maggior numero di ripetizioni che puoi con quel peso, poi riposa 20 secondi e fai altri 3 ripetizioni. Riposa 20 secondi e fai altre 3 ripetizioni. Prosegui finché non ottieni solo 2…

  • Alimentazione,  Salute,  Vetrina

    Cosa succede ai carboidrati?

    L’articolo è tratto dal post originale in lingua inglese del dottor Malcolm Kendrick consultabile alla URL: https://drmalcolmkendrick.org/2015/06/23/what-happens-to-the-carbs/ pubblicato il 23 giugno del 2015 Molti medici e nutrizionisti, sembrano incapaci di ammettere come funzioni la fisiologia umana di base. Ad esempio, possono concedere alcuni passaggi qua e là, ma non potranno mai e poi mai ammettere la seguente catena descritta di seguito. 1: I carboidrati, come frutta e verdura, pane, pasta … e, naturalmente, zuccheri meno complessi – come quelli che cospargiamo di cornflakes, che chiamiamo “zucchero”, sono tutti trasformati in zuccheri semplici nel tratto digestivo umano prima di entrare nel flusso sanguigno. 2: Continuando a mangiare carboidrati, gli zuccheri semplici…

  • Architetture,  Cloud,  Containers,  Software,  Vetrina

    Che cos’è una “Service Mesh” e perché ne abbiamo bisogno?

    Volevo consigliare un interessante articolo di Container Journal, sulle Service Mesh In un ecosistema dei microservizi, solitamente i problemi trasversali come il service discovery, la sicurezza service-to-service e la sicurezza da origine a servizio, l’osservabilità e la resilienza vengono gestiti tramite assets condivisi come i gateway API o ESB. Poiché un microservizio cresce in dimensioni e complessità, può diventare più difficile da comprendere e gestire. Una Service Mesh affronta queste sfide laddove l’implementazione di queste funzionalità trasversali è configurata come codice. Una Service Mesh fornisce una serie di proxy di rete accanto ai containers e ciascun proxy funge da gateway per ciascuna interazione che si verifica, sia tra containers che…

  • Architetture,  Cloud,  Software,  Vetrina

    Guida rapida in 10 passi per la migrazione al serverless

    Il 2017 è stato un anno enorme per l’adozione serverless e il 2018 non mostra segni di rallentamento. Una recente analisi dei clienti di AWS ha rilevato che l’adozione delle architetture serverless ha una crescita doppia rispetto a quella dell’adozione delle architetture a containers. “Tra gli utenti di Amazon Web Services, l’adozione di architetture a containers è cresciuta del 246% durante il quarto trimestre del 201 … Nel quarto trimestre del 2017 l’adozione di architetture serverless è cresciuta del 667% tra i siti monitorati …” – ZDNet Ecco quindi dieci semplici passi per passare al serverless: 1. Comprendere il problema Nelle parole immortali di Simon Sinek, inizia sempre con il…

  • Senza categoria

    Lettera di un (anziano) padre al figlio.

    Questa bellissima e toccante lettera è tratta da un post trovato su Google+, leggetela… Se un giorno mi vedrai vecchio: se mi sporco quando mangio e non riesco a vestirmi… abbi pazienza, ricorda il tempo che ho trascorso ad insegnartelo. Se quando parlo con te ripeto sempre le stesse cose, non mi interrompere… ascoltami, quando eri piccolo dovevo raccontarti ogni sera la stessa storia finché non ti addormentavi. Quando non voglio lavarmi non biasimarmi e non farmi vergognare… ricordati quando dovevo correrti dietro inventando delle scuse perché non volevi fare il bagno. Quando vedi la mia ignoranza per le nuove tecnologie, dammi il tempo necessario e non guardarmi con quel…

  • JAVA,  Programmazione

    Come funziona la JVM

    Volevo segnalare questo interessante articolo dal titolo Understanding JVM Internals originariamente pubblicato sul blog Cubrid e riportato poi da DZone relativo al funzionamento della JVM vista “dall’interno”, perchè come dice l’autore: Non credo ci sia bisogno di conoscere il modo in cui JAVA è stato sviluppato per utilizzare bene JAVA. Moltissimi sviluppatori JAVA sviluppano grandi applicazioni e ottime librerie senza conoscere JAVA nel suo profondo. Tuttavia se si comprende come funziona la JVM si comprendere meglio anche JAVA.

  • AJAX,  JavaScript,  Programmazione,  Web Design

    Server Push sul Web utilizzando la tecnica del Long Polling

    Il modo più semplice per simulare lo streaming in tempo reale di informazioni è quello di interrogare il server ogni N secondi, e visualizzare le informazioni (se presenti). Il numero N determinerà quanto in tempo reale il flusso risultante di aggiornamenti cercherà e visualizzerà le informazioni. Questo modello si chiama semplicemente polling. La tecnica del polling è abbastanza problemativa perché cause continue connessione e disconnessioni al server che quando si scala su migliaia di utenti viene messo a dura prova. Questo problema diventa ancora più evidente nei casi in cui il Poller non ritorna i dati per la maggior parte delle volte. Il frammento di jQuery mostrato di seguito eseguo…

  • AJAX,  CSS,  HTML,  JavaScript,  Programmazione,  Web Design

    Riavvia le tue interfacce web con “Bootstrap”

    Oggi voglio farvi conoscere una nuova suite di librerie, tra: componenti HTML, JavaScript basati su JQuery e CSS, che consente lo sviluppo di interfacce web, leggere, veloci e molto eleganti, ispirate a quella di Twitter, non a caso l’autore di questo progetto è Mark Otto che è anche uno dei designer del famoso social network. Il progetto di cui parliamo è “Bootstrap” da cui il titolo di questo post. Bootstrap comprende come detto una serie di strumenti per facilitare la costruzione di interfacce web, con componenti già pronti come menu dropdown, menu, tabber, bottoni, etc., CSS per costruire layout basati sul sistema grid (940px), stilizzazione di componenti HTML di base,…

  • CSS,  HTML,  JavaScript,  Vetrina,  Web Design

    Controlla individualmente ogni lettera con Lettering.js

    Essendo continuamente alla ricerca di novità riguardo il web design, mi sono imbattuto in questo progetto che sembra essere interessante, parliamo di Lettering.js. Sostanzialmente è una libreria javascript basata sull’onnipresente JQuery, che consente di controllare singolarmente le lettere di una parola in modo da creare bellissimi effetti su titoli, messaggi e quant’altro debba essere messo in evidenza all’interno di un sito web. Vediamo subito brevemente come funziona, partendo da una riga di HTML: [code lang=”html”]<h1 class=”mio_titolo”>Titolo</h1>[/code] Includiamo nella nostra pagina la libreria JQuery e la libreria Lettering.js,aggiungendo poi del codice JavaScript per invocare il metodo lettering(), come mostrato di seguito: <script src="path/to/jquery-1.4.2.min.js"></script> <script src="path/to/jquery.lettering.min.js"></script> <script> $(document).ready(function() { $(".mio_titolo").lettering(); }); </script>…